Cosa vedere a Chioggia e cosa fare nei suoi dintorni

Al termine di questo articolo saprai davvero nei dettagli cosa fare e cosa vedere a Chioggia, una delle tante piccole Venezie del mondo.

Chioggia si trova nel sud-est veneto, nelle zone limitrofe del Delta del Po che si caratterizza come una zona sicuramente da visitare per il suo interesse faunistico.

La storia di Chioggia inizia in epoca romana e subisce alcuni cambiamenti in seguito alle distruzioni ad opera degli Unni prima e dei Longobardi poi. Durante la Guerra di Chioggia, si scontrarono due importanti repubbliche marinare: Genova e Venezia (1379-80).

Fu dominata anche Francia e Austria, divenendo definitivamente italiana nel 1866.

La città prende la forma di una lisca di pesce:

  • al centro il corso principale, Corso del popolo: da Porta Santa Maria o Porta Garibaldi a piazza Vigo
  • la prima via a destra è Riva Vena, a destra nuovamente si trova Riva San Domenico
  • a sinistra del corso principale si trova la rivetta sul Canal Lombardo

 

COSA VEDERE A CHIOGGIA

PONTE BADEN POWELL

Si tratta del ponte in legno intitolato al fondatore del movimento mondiale dello scoutismo, Robert Baden-Powell.

È il principale collegamento per pedoni e bici tra i due quartieri di Chioggia: Borgo San Giovanni e Sottomarina, viene infatti enormemente sfruttato dagli studenti.

Cosa fare e cosa vedere a Chioggia: una barca a vela naviga la laguna del Lusenzo. Sulla riva si vedono le piante di tamerici non in fiore

 

LAGUNA DEL LUSENZO

A destra e a sinistra del ponte Baden Powell si trovano le rivette affacciate sulla laguna del Lusenzo, percorribili a piedi in bicicletta in tutti gli orari del giorno.

Orientati alla parte più grande della laguna, a destra si vede Sottomarina e a sinistra si può vedere Borgo San Giovanni.

Lungo la riva si possono trovare delle piante di tamerici che fioriscono nel periodo estivo: da luglio a settembre.

Cosa fare e cosa vedere a Chioggia: la rivetta del Lusenzo in un pomeriggio d'estate

 

REFUGIUM PECCATORUM

È una statua raffigurante la Madonna con il Bambino, coperta da una cupola dorata. Si trova sul lato sud della Cattedrale, nel piccolo sagrato.

Era il luogo delle preghiere soprattutto per i familiari dei marinai che si accingevano ad una giornata in mare pericolosa.

Cosa fare e cosa vedere a Chioggia: foto ornamentale del refugium peccatorum

COSA VEDERE A CHIOGGIA: I MUSEI

 

  • MUSEO CIVICO FUORI LE MURA

Si tratta della struttura di un convento trecentesco che ospita oggetti archeologici in ambito lagunare.

Appena fuori dal museo, attraccato alla riva si può vedere la tipica imbarcazione chioggiotta per la pesca (il bragozzo) che fa parte della collezione museale. Durante il periodo natalizio diviene teatro del presepe.

Il costo dell’ingresso è di 4 euro ma consiglio il biglietto unico che permette di visitare anche il museo zoologico con solo un euro in più. Per maggiori informazioni riguardo le eventuali mostre e orari di aperture ti consiglio di visitare il sito ufficiale del museo di Chioggia a questo link:

Museo Civico della Laguna Sud: orari e biglietti

 

  • MUSEO TORRE DELL’OROLOGIO

È una delle cose da vedere assolutamente durante la visita di Chioggia perché detiene il titolo di più antico orologio funzionante del mondo.

Prima di divenire torre campanaria, probabilmente la torre aveva inizialmente ruolo di difesa.

Si tratta di un vero museo disposto su 7 piani che raccoglie la storia di Chioggia arrivando, all’ultimo piano, al cimelio più importante: l’orologio meccanico più antico al mondo ancora funzionante.

Creato dal chioggiotto Jacopo Dondi nel 1386 è stato un contemporaneo del famoso orologio di Salisbury in Inghilterra (che ha il titolo di secondo più antico orologio funzionante del mondo).

Il costo del biglietto è a offerta libera. Il museo è aperto la domenica mattina ma è possibile prenotare visite in altri giorni e orari. Per maggiori informazioni ti consiglio di consultare la pagina dedicata:

Turismo Venezia: Museo della torre dell’orologio

Cosa fare e cosa vedere a Chioggia: la torre dell'orologio più antico al mondo su cielo azzurro

  • MUSEO DIOCESANO D’ARTE SCARA

Si posiziona accanto alla cattedrale Santa Maria Assunta e presenta un percorso diviso in 4 sezioni: sezione storica, sezione iconografica, sezione argenteria, sezione oggettistica devozionale.

Il costo del biglietto intero è di 3 euro e per maggiori informazioni puoi consultare il sito ufficiale dedicato al turismo nella provincia di Venezia al link qui sotto:

Turismo Venezia: Museo Diocesano

 

 

  • MUSEO DI ZOOLOGIA ADRIATICA all’interno di palazzo Grassi

Ex ospedale, è oggi sede del museo zoologico di Chioggia che si propone di far conoscere ai visitatori temi delicati come la biodiversità, la fragilità degli ecosistemi e la vulnerabilità delle specie.

È possibile osservare anche un esemplare di squalo balena.

Acquistando il biglietto unico è possibile visitare anche il Museo Civico fuori le mura al prezzo di 5 euro. Per informazioni più specifiche il sito ufficiale è inserito qui sotto:

Museo di zoologia adriatica Giuseppe Olivi

Cosa fare e cosa vedere a Chioggia: vista di fronte a palazzo grassi

 

COSA VEDERE A CHIOGGIA: PORTA SANTA MARIA o PORTA GARIBALDI

Originariamente era l’unico accesso per la Chioggia rinascimentale perché protetta da mura che la difendevano e la rendevano impenetrabile via terra.

All’interno della porta si trova apposta una testimonianza del passaggio di Papa Pio VI durante il suo viaggio verso Vienna. La targa recita il nome antico di Chioggia: Clodia.

Cosa fare e cosa vedere a Chioggia: foto ornamentale della Porta Santa Maria o Porta Garibaldi

 

PORTALE PRISCA

È una struttura realizzata nel 1940 in seguito alla richiesta dei genitori di Prisca dopo la sua scomparsa.

L’opera contiene numerose scene allegoriche che rappresentano la vita di tutti i giorni della ragazza e, in alto, l’architrave recita “A Chioggia, proletaria e marinara, un figlio adottivo dedica”.

È l’ingresso principale del quotidiano mercato di pesce di Chioggia, tappa sicuramente da vedere perché colorata dall’animo acceso dei chioggiotti.

Cosa fare e cosa vedere a Chioggia: foto ornamentale del portale

 

COSA VEDERE A CHIOGGIA: LE CHIESE

  • CATTEDRALE DI SANTA MARIA ASSUNTA IN CIELO

Nasce sulle fondamenta di un antico tempio, risalente all’ VIII secolo, distrutto nel 1600. La costruzione della cattedrale fu affidata a Baldassare Longhena, uno dei più celebri e illustri architetti veneziani.

Fanno parte del complesso della cattedrale anche il campanile e la chiesetta di San Martino.

Attualmente (29 luglio 2021) è chiusa al pubblico per lavori di restauro ma le celebrazioni continuano a svolgersi secondo gli orari previsti dal sito ufficiale:

Diocesi di Chioggia: Cattedrale Santa Maria Assunta in Cielo

Cosa fare e cosa vedere a Chioggia: foto del campanile annesso alla cattedrale

 

  • CHIESA-PINACOTECA DELLA SANTISSIMA TRINITA

Costruita a partire dal 1528 e ricostruita nel 1703, perché divenuta pericolante, è tra le chiese da vedere a Chioggia perchè rappresenta un classico esempio di architettura religiosa veneziana cinquecentesca.

Contiene il crocefisso con braccia e gambe snodabili, realizzato con una tecnica tipica del sud Italia, e presenta un foro nel costato che permetteva la fuoriuscita di un liquido rosso, simulando il sangue di Cristo.

Attualmente è possibile effettuare visite guidate ma la Chiesa è aperta al pubblico per le visite tutti i giorni dalle 16.00 alle 19.30.

Chiesa Ss. Trinità dei Rossi

Cosa fare e cosa vedere a Chioggia: in foto la vista laterale del canale a fianco alla chiesa

 

  • BASILICA DI SANTA CATERINA DI ALESSANDRIA

Nasce nel primo Quattrocento assieme al monastero delle Cistercensi, dove poterono trovare rifugio le monache di Santa Caterina dopo la distruzione del loro precedente convento, durante la Guerra di Chioggia.

La ristrutturazione ha portato gli altari in marmo risalenti al Settecento Veneziano. Fuori, il campanile a cipolla ancora una volta è il risultato della tecnica dell’architetto Baldassare Longhena.

Gli orari di apertura variano in base al periodo:

  • nei mesi estivi (giugno, luglio, agosto) è aperta la domenica dalle 20.30 alle 22.30
  • nei mesi invernati (da settembre a maggio) è aperta la domenica dalle 17.00 alle 19.00.

 

GIARDINO SAN MICHELE

Si tratta del brolo (uno spazio annesso alle ville in cui coltivare un frutteto fra le mura) dell’ex convento San Francesco dentro le mura, oggi sede della polizia.

Nel cinquecento ha anche ospitato le muneghette (perché era un piccolo numero di monache) che avevano il compito di istruire le giovani fanciulle.

Riscoperto da poco (nel 2018), è curato dall’Associazione Amico Giardiniere ed è teatro di numerose iniziative per bambini e ragazzi.

IMPORTANTE: ricordate un repellente per zanzare perché l’area deve ancora essere sottoposta a disinfestazione. Per scegliere il repellente che più ti aggrada puoi leggere questo interessante articolo (anche se Chioggia non è una zona tropicale):

Qual è il migliore antizanzare tropicale? Scopriamolo insieme!

Cosa fare e cosa vedere a Chioggia: in foto ramoscelli di albero piegati e intrecciati per formare un cerchio.

 

COSA VEDERE A CHIOGGIA: I PALAZZI

 

PALAZZO GOLDONI: villa seicentesca è stata la dimora di illustri personaggi, come il commediografo Carlo Goldoni e la ritrattista Rosalba Carriera. È oggi sede di numerosi matrimoni civili e al piano terra si trova un affittacamere, se ti interessa soggiornare in una casa intrisa di storia ti consiglio di fare un giro al link qui sotto:

Palazzo Carlo Goldoni: Vivi in una dimora storica a Chioggia

Cosa fare e cosa vedere a Chioggia: in foto la targa posta sul muro laterale di Palazzo Goldoni che fornisce informazioni riguardo la possibilità di affittare le camere

 

  • PALAZZO MORARI

Oggi sede della protezione civile.

Cosa fare e cosa vedere a Chioggia: in foto la calle in cui si trova l'accesso alla protezione civile posta in palazzo Morari

 

PALAZZO LISATTI (ex MASCHERONI)

Edificio quattrocentesco da sempre di proprietà privata, oggi è diventato al piano terra sede di botteghe d’arte di artisti locali ed ospita abitualmente mostre ed eventi culturali.

Cosa fare e cosa vedere a Chioggia: in foto il portale di Palazzo Mascheroni- Lisatti

 

PALAZZO GRASSI

Dopo una prima ristrutturazione ha assunto il ruolo di ospedale ma oggi la sua rivalutazione è cresciuta anche grazie al fatto che ospita una sede distaccata dell’Università degli studi di Padova e il museo zoologico G. Olivi.

 

PALAZZO MUNICIPALE

Fu distrutto da un incendio nel 1817 e ricostruito in stile asburgico sopra il porticato. Una targa testimonia la presenza di Garibaldi proprio in uno di quei balconi.

Cosa fare e cosa vedere a Chioggia: in foto la targa che recita "in mezzo a voi parmi d'essere in mezzo alla mia famiglia. Da questo balcone al popolo che lo acclamò cittadino: Giuseppe Garibaldi"

 

LOGGIA DEI BANDI: costruita nel 1531 è da sempre luogo adibito ad ufficio comunale

Cosa fare e cosa vedere a Chioggia: foto ornamentale che ritrae loggia del bandi

 

COSA VEDERE A CHIOGGIA: PIAZZA VIGO

In piazza Vigo si trova la colonna Vigo che, orientata verso la laguna, riporta sul capitello (in dimensioni minori) il leone alato simbolo della Repubblica Veneziana. Spesso deriso dai veneziani che lo chiamano il gatto.

Uno degli aspetti folcloristici legati alla colonna è il detto: far il giro Vigo-Santa Maria, indicando la passeggiata lungo il corso principale di Chioggia che tocca due degli elementi rappresentativi della città.

Cosa fare e cosa vedere a Chioggia: in foto il capitello della colonna Vigo, ritraente il leone alato

 

COSA VEDERE A CHIOGGIA: I BACARI

Sono osterie tipiche veneziane in cui è possibile consumare le specialità locali seduti al bancone o in piedi. Ce ne sono moltissimi sparsi per la provincia di Venezia, quindi anche Chioggia offre la possibilità di pranzare e cenare in questi locali tipici.

Cosa vedere e fare a Chioggia: in foto uno dei tanti bacari

 

COSA VEDERE A CHIOGGIA: LE CALLI

Dal latino viottolo, sentiero, la calle è la tipica via veneziana, di ridotte dimensioni inserita tra due file di edifici.

Spesso non sono vie lineari ma si snodano lungo il territorio anche per qualche metro, chiudendosi davanti a storici palazzi.

Una delle cose assolutamente da fare a Chioggia è passeggiare alla ricerca di tutte le calli lasciandosi sorprendere anche dai capitelli: spesso le famiglie dei pescatori offrivano un voto alla Madonna per assicurarsi che la giornata in mare si concludesse nel migliore dei modi.

Cosa fare e vedere a Chioggia: una tipica calle chioggiotta

 

COSA VEDERE A CHIOGGIA: SOTTOMARINA

Uno dei borghi della città di Chioggia e si può osservare nella sua parte storica e in quella più moderna. Conosciuta come località balneare e turistica, offre una peculiare passeggiata lungo la riva del Mar Mediterraneo.

È unita al centro storico mediante due ponti in due diverse zone della città: da un lato si trova il Ponte Baden Powell (principalmente sfruttato da biciclette e pedoni), dall’altro si trova il ponte dell’unione. Originariamente il ponte dell’unione era costruita di una sola corsia in legno e si ergeva sull’acqua.

Nella storia di questa città si inserisce una rivalità fra la Chioggia storica e Sottomarina in quanto rappresentanti di lavori diversi: da una parte si trovavano gli abitanti di Chioggia impegnati nelle attività della pesca e dall’altra gli abitanti di Sottomarina che erano principalmente agricoltori.

Cosa fare e cosa vedere a Chioggia: allevamento e pesca

 

COSTO MEDIO DEGLI ALLOGGI A CHIOGGIA

Non c’è differenza di prezzo in base alla stagione essendo una meta gettonata tutto l’anno: d’estate per il mare e d’inverno per i musei.

La grande differenza risiede nella tipologia di alloggi:

  • è possibile soggiornare in dimore storiche con il vantaggio di essere permeati da secoli di storia
  • è anche possibile riposare in alloggi più economici come B&B e affittacamere (anche 30€ a persona)
  • un’alternativa per vivere a pieno lo spirito marittimo della città, è prendere a noleggio una houseboat per soggiornare sull’acqua. Per alcuni servizi non è richiesta la patente nautica ma solamente alcuni cenni base di conduzione del veicolo. Il prezzo, solitamente, si riferisce al noleggio della barca, perciò non viene previsto un prezzo a persona. Consiglio quindi questa alternativa per i gruppi che vogliono risparmiare e vivere a pieno l’esperienza:

Noleggio houseboats in Chioggia: navigare è per tutti

Ancora, è possibile soggiornare in diverse zone in base centro storico o a Sottomarina se l’interesse è principalmente orientato al relax.

 

COME SPOSTARSI A CHIOGGIA

Uno dei metodi privilegiati è sicuramente la passeggiata perché permette di vivere completamente lo spirito della città. Non è molto ampia quindi in un paio di giorni sarà possibile visitarla in ogni angolo.

Per spostamenti più rapidi è possibile noleggiare biciclette tradizionali o elettriche presso Albanese cicli e moto, il negozio storico della cittadina. Il link qui sotto rimanda alla pagina Facebook per scoprire di più su orari di apertura, recensioni e contatto telefonico:

Albanese cicli e moto

 

È possibile anche effettuare un tour della laguna e di alcuni canali di Chioggia grazie alle motonavi che offrono anche visite guidate:

MotonaveAnna: escursioni

Cosa vedere a Chioggia: barche parcheggiate davanti ai ristoranti

 

PERIODO MIGLIORE PER LA VISITA DI CHIOGGIA

I periodi migliori per vedere Chioggia sono la primavera e l’autunno perché il clima è particolarmente mite.

La neve in centro è un fenomeno molto raro, complice la presenza del mare, quindi anche l’inverno è un buon momento per la visita della città, avendo molta cura di verificare l’andamento delle piogge e il livello dell’acqua.

 

COSA MANGIARE A CHIOGGIA

Chiaramente, essendo una città marittima, i piatti tipici sono composti prevalentemente da pesce. Questo fa sicuramente innalzare i prezzi (difficilmente si scende a meno di 40€ a persona) ma ti permetterà di degustare i piatti tipici vivendo l’animo di Chioggia.

Per risparmiare sicuramente si possono sfruttare i bacari o la variegata offerta di bar per mangiare qualcosa velocemente.

IMPORTANTE: nei mesi più caldi, i ristoranti e i bacari chiudono presto (verso le 12.30-13.00) perché le alte temperature spingono le persone verso le spiagge.

 

PIATTI TIPICI

  • Sarde in saore (sardine fritte con cipolle bianche cotte in aceto di vino bianco)
  • Seppioline fritte
  • Granseole (polpa di granchio bollito)
  • Moleche fritte (granchi in muta fritti in abbondante olio)
  • Boboletti alla ciosota (lumachine di terra condite con olio e prezzemolo)
  • Bigoli in salsa (pasta lunga con un sugo di acciughe salate)
  • Spagheti con le bibarasse (spaghetti conditi con vongole)
  • Fegato alla veneziana
  • Peoci in cassopipa (cozze cucinate con un soffritto di cipolla e aglio)
  • Bibarasse in cassopipa (vongole cucinate con un soffritto di cipolla e aglio)
  • Bisato in tecia (anguilla in salsa di pomodoro e vino bianco)
  • Bossolà (pane tipico)
  • Sugoli (crema di uva nera e farina)
  • La Ciosota (torta al radicchio e carote)

 

QUANTO TEMPO RIMANERE A CHIOGGIA

Per la visita di Chioggia è bene rimanere in città un paio di giorni.

Il mezzo privilegiato per il centro storico sono i piedi ed è bene prendersi del tempo per la scoperta della città.

Consiglio di entrare nel mood del piacere della sorpresa: rallenta i tempi e apri gli occhi. Chioggia non è una città facilmente visitabile secondo gli itinerari, le cose più belle appaiono a chi le sa cercare.

Cosa afre e cosa vedere a Chioggia: calle

 

ITINERARIO PER LA VISITA DI CHIOGGIA

  1. Ponte Baden Powell, riva e laguna del Lusenzo
  2. Museo Civico fuori le mura
  3. Porta Santa Maria o Porta Garibaldi
  4. Cattedrale Santa Maria Assunta in cielo, campanile, chiesetta di San Martino
  5. Giardino di San Michele
  6. I palazzi
  7. Vigo
  8. Torre dell’orologio
  9. Portale prisca
  10. Chiesa-Pinacoteca della Santissima trinità
  11. Basilica di Santa Caterina di Alessandria
  12. Refugium Peccatorum
  13. Museo Diocesano
  14. Ponte dell’Unione
  15. Sottomarina

 

CONCLUSIONE

Questo è tutto quello che c’è da vedere a Chioggia, una città ricca di secoli di storia. Consiglio di visitarla immergendosi nello stile di vita che si respira ad ogni passo.

 

 

Ora ho un regalo per te: non perderti assolutamente la lezione 100% GRATUITA che abbiamo preparato per te: 8 trucchi che ti consentiranno limitare il più possibile i costi del viaggio:

8 trucchi che ti consentiranno di viaggiare a costo zero

 

Inoltre, la Community di Diventa un Viaggiatore può essere la tua fonte d’ispirazione per la realizzazione del tuo viaggio: troverai consigli pratici e supporto psicologico per creare al meglio il viaggio che ti sta aspettando.

Community Facebook: Diventa un Viaggiatore

 

A tua disposizione ci sono anche tutti gli utili consigli in formato video sul nostro canale YouTube.

Canale YouTube: Diventa un Viaggiatore

Cosa vedere a Chioggia: i ponti sono numerosi, in foto si gioca con la prospettiva e il ponte risulta alto come la finestra del secondo piano di una casa le chiacchere seduti in calle. Nell'immagine: una poltrona rossa posta di fronte ad una tipica casa rossa con scuri verdi.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui