Cosa vedere a Siracusa e cosa fare nei suoi dintorni

Cosa vedere a Siracusa? quali sono le attrazioni principali che vi faranno innamorare di questa città? Come raggiungerla?

Scoprirai questo e molto altro nel mio articolo! Non ti resta che continuare a leggere.

Siracusa è una delle più importanti città della Sicilia, oltre ad essere una tra le più antiche, la sua fondazione risale infatti all’epoca dei greci.

Tracce visibili di questo periodo e delle epoche successive si trovano all’interno del parco archeologico della Néapolis, tra le attrazioni più affascinanti della città.

Siracusa si presenta oggi divisa in due parti: l’isola di Ortigia, centro storico dove si concentrano le principali attrazioni, e la città moderna, situata sulla terraferma e collegata all’isola da un ponte.

Sei pronto a scoprire cosa vedere a Siracusa? Partiamo!

 

Cosa fare a Siracusa e dintorni

Se desideri una destinazione in grado di sorprenderti con la sua storia, le sue bellezze architettoniche e naturalistiche, le sue spiagge, eccoti una guida sui posti da visitare a Siracusa.

 

 Il duomo di Siracusa 

Duomo di Siracusa, Ortigia, Statua

Maestoso, imponente, in passato un tempio greco dedicato alla Dea Minerva, oggi una cattedrale in stile barocco e rococò, questo è il Duomo di Siracusa.

Giungendo nella grande piazza, si rimane a bocca aperta di fronte a questo capolavoro, la cui facciata si innalza su un’imponente scalinata ed è resa ancora più maestosa dalla presenza di colonne e statue.

Tanto spettacolare all’esterno quanto semplice e spoglio al suo interno.

Situato nella parte più alta dell’isola di Ortigia, il duomo di Siracusa attira orde di turisti lasciandoli a bocca aperta.

 

Fonte Aretusa

Fonte Aretusa, acqua dolce, cosa vedere a Siracusa

Sapevi che ad Ortigia è possibile trovare una fonte di acqua dolce a pochi passi dal mare?

Sto parlando della fonte Aretusa, che deve il nome all’omonima ninfa la cui leggenda narra essere stata tramutata in fonte dalla dea Artemide per fuggire dalle avances del dio Alfeo, figlio di Oceano.

La verità sul perché esista una fonte di acqua dolce così in prossimità del mare è molto meno interessante, dipende semplicemente della falda freatica locale.

 

Il Castello Maniace 

Castello Maniace, lungomare Ortigia

Tra le cose da fare a Siracusa non si può rinunciare a una passeggiata lungomare fino a raggiungere il Castello Maniace.

Questa è forse la zona più turistica dell’isola di Ortigia, ideale per ammirare il tramonto e per cenare o fare aperitivo nei numerosi ristoranti vista mare.

La struttura del castello è stata modificata più volte ed oggi si presenta come una fortezza a base quadrata con quattro torri.

La visita è a pagamento, assolutamente da non perdere la sala con i pilastri gotici.

 

Le Catacombe e la chiesa di San Giovanni alle Catacombe 

Chiesa senza tetto Siracusa, San Giovanni alle Catacombe

Tra le attrazioni che spesso vengono escluse dagli itinerari turistici, ma che rientrano tra i luoghi da visitare a Siracusa, ci sono le catacombe di San Giovanni e la loro chiesa.

Situate nei pressi del parco archeologico della Néapolis, poco fuori le mura della città, sono tra i monumenti più antichi di Siracusa.

Concepite dai greci come acquedotto, vennero poi trasformate dai romani in catacombe per la sepoltura dei defunti.

La particolarità della basilica risiede nell’assenza del tetto e dal fatto che, ciò che rimane dell’antica struttura, è ora ricoperto da palme e arbusti.

 

Il teatro greco

Teatro greco Siracusa

Passiamo ora al parco archeologico della Néapolis e alle sue bellezze, prima fra tutte: Il teatro greco.

Già nell’800 ha richiamato l’attenzione di molti viaggiatori, soprattutto inglesi, che lo annoverarono come tappa imperdibile del Gran Tour.

Nel corso della storia ha purtroppo subito numerosi saccheggi ed asportazioni che oggi lasciano visibile solo lo scheletro dell’antica struttura.

Se vi trovate a Siracusa in primavere o in estate, non dimenticatevi di controllare il programma degli spettacoli, assistere ad una rappresentazione teatrale in un contesto come il teatro greco ha un fascino indescrivibile.

 

L’orecchio di Dionisio 

Orecchio di Dionisio, grotta, Neapolis Siracusa

Se siete alla ricerca di un luogo leggendario, tra le cose da vedere a Siracusa non perdetevi la visita all’orecchio di Dionisio.

Si tratta di una grotta artificiale alta 23m e profonda 65m, con una forma simile al padiglione auricolare.

Il suo nome deriva da una leggenda secondo la quale il tiranno Dionisio fece costruire questa grotta per utilizzarla come prigione e, sfruttandone le proprietà acustiche eccezionali, riuscì, da una cavità superiore, ad ascoltare i discorsi complottisti dei suoi prigionieri e a sventare di conseguenza numerosi colpi di stato.

La conformazione della grotta permette di amplificare il suono fino a 16 volte e, se partecipate ad un tour guidato, la vostra guida vi farà sicuramente partecipare ad un piccolo esperimento.

Una parte del gruppo (4/5 persone) rimarrà all’interno dell’orecchio di Dionisio e canterà una canzone, i restanti partecipanti si posizioneranno distanti dall’ingresso della grotta e dovranno rimanere in ascolto.

Nonostante l’enorme distanza, le persone all’esterno riusciranno a percepire perfettamente le parole pronunciate dal piccolo gruppo nella grotta.

 

Riserva naturale del Plemmirio

Plemmirio, faro, riserva naturale

Siracusa non è solo arte e cultura, tra le cose da vedere a Siracusa ci sono tante spiagge dal mare cristallino e oasi naturali come il Plemmirio, a soli 10km dalla città.

Meta ideale per gli amanti dello sport, in quest’area di 14km si possono praticare immersioni, trekking e mountain bike, nonché percorrere il panoramico Sentiero della Maddalena.

Dalla strada principale si snodano ben 35 sentieri che conducono ad altrettante spiagge, selvagge ed incontaminate.

 

Le spiagge

Mare, spiaggia, Siracusa, Arenella

Tra le cose da vedere a Siracusa non si può non citare il mare!

Nella zona di spiagge ce ne sono tantissime, alcune lunghe e sabbiose, altre rocciose e di dimensioni più contenute.

Ad eccezione delle spiagge più isolate e difficili da raggiungere, tutte le altre sono dotate di servizio noleggio ombrelloni, punti ristoro, docce e servizi.

Tra le imperdibili: Playa Carratois, Porto Palo, Cala Mosche, Arenella, Vendicari e Fontane Bianche.

 

Costo della vita a Siracusa 

Nonostante mediamente la Sicilia abbia prezzi inferiori rispetto ad altre regioni d’Italia, ci sono città che fanno eccezione, Siracusa è una di queste.

Essendo una meta molto turistica, ne risentono anche i prezzi, soprattutto nel centro storico in cui gli affitti sono tra i più cari di tutta la regione.

Nel 2019 Siracusa è stata dichiarata città più cara delle Isole e del Mezzogiorno dall’Unione Nazionale Consumatori.

 

Costo medio degli alloggi a Siracusa

Il costo medio degli alloggi è molto influenzato dalla stagionalità e dalla zona.

In estate i prezzi lievitano notevolmente e in generale un alloggio ad Ortigia sarà sempre più costoso, arrivando a una media di 100/150€ a notte per una doppia in strutture di livello medio, mentre per le stesse strutture in inverno il prezzo scende a 50/70€.

 

In che zona alloggiare? 

Sicuramente la zona più bella in cui alloggiare è Ortigia ma, se avete la macchina e volete evitare problemi di traffico e parcheggi (soprattutto nel weekend e in estate), il mio consiglio è di alloggiare fuori dal centro storico.

 

Come raggiungere Siracusa?

Macchine, traffico, parcheggio, Siracusa

Aereo: l’aeroporto più vicino è quello di Catania. Da qui un autobus della società Interbus parte ogni 30 minuti direzione Siracusa. Dal capolinea sono solo 10 minuti di cammino per raggiungere l’isola di Ortigia. In alternativa, se Siracusa non è l’unica tappa del tuo viaggio, noleggia una macchina.

Treno: la stazione di Siracusa si trova in una posizione strategica per visitare il centro storico ed è perfettamente collegata con le principali città della Sicilia.

Macchina: la macchina rimane il mezzo a mio avviso più consigliato per spostarsi e raggiungere Siracusa senza vincoli di orari. L’unico problema sono i parcheggi nei pressi del centro storico, sempre molto affollati.

 

Sistemi di trasporto a Siracusa 

L’isola di Ortigia si visita completamente a piedi così come la Neapolis.

I due punti di interesse sono collegati dalle linee autobus 22, 23, 25 e 26.

Esistono inoltre dei bus navetta di recente introduzione e già soppressi a causa dell’emergenza COVID.

 

Clima e periodo migliore per la visita di Siracusa

La Sicilia in generale gode di un clima mite durante tutto l’anno, il che rende la visita delle sue città piacevole in qualsiasi stagione.

Se non ti interessano le spiagge e il mare, ti consiglio di evitare di visitare Siracusa nei mesi estivi, a causa del caldo e dell’alto numero di turisti.

Invece, se non vuoi rinunciare a passare qualche giornata in riva al mare, i mesi da maggio a settembre sono il periodo migliore.

 

Cosa mangiare a Siracusa

Cibo, cucina locale, specialità culinarie

Probabilmente non basterebbe un solo articolo per raccontare tutte le prelibatezze che si possono assaporare durante un viaggio a Siracusa.

Le proposte culinarie spaziano da piatti di street food come le scacce, tipiche focacce siracusane, alla pasta fritta, fino ad arrivare a gustosissimi piatti a base di pesce come la matalotta.

Per chiudere in bellezza poi non può mancare un buon dolce tipico, ti consiglio le cassatelle di ricotta, ravioli fritti ripieni di formaggio dolce!

 

Come risparmiare a Siracusa

Se vuoi visitare Siracusa ma hai paura di spendere troppo, ecco alcuni consigli per risparmiare:

  • Acquista cibo al mercato: il mercato di Ortigia offre specialità siracusane e pesce fresco a un prezzo eccezionale! Una tappa al Caseifico Borderi è assolutamente d’obbligo per dei panini indimenticabili, mentre per una cena economica ma gustosa ti consiglio di acquistare del pesce fresco e cucinarlo a casa.
  • Soggiorna fuori dal centro: come in tutte le città, un trucchetto per risparmiare è quello di prenotare un alloggio lontano dalle zone più turistiche. Evita Ortigia e le zone più vicine agli stabilimenti balneari.

 

Quanto tempo rimanere a Siracusa?

Per visitare le parti più importanti della città 2 giorni sono sufficienti, se invece vuoi prendertela più con comodo e apprezzare i dintorni, le meravigliose spiagge e le riserve naturali, 5 giorni è un buon compromesso.

Eventualmente, se hai una settimana a disposizione potresti valutare di aggiungere una tappa a Catania o, perché no, un’escursione sull’Etna.

 

Itinerario su cosa vedere a Siracusa

Ponte, Siracusa, Ortigia, collegamento

I primi due giorni sono assolutamente da dedicare alla scoperta del patrimonio artistico e culturale di questa terra.

Il primo giorno visita l’isola di Ortigia, attuale centro storico della città, mentre il secondo riservalo alla Néapolis per fare un tuffo nella storia tra resti di epoca greca e romana.

Il terzo giorno prenditi del tempo per rilassarti, scegli la spiaggia che preferisci e goditi un pò di mare.

I restanti giorni del tuo soggiorno puoi dedicarli a qualche visita nei dintorni, a Marzamemi ad esempio, o a Catania, oppure, se sei un’amante della natura non rinunciare a  un’escursione sull’Etna!

 

Se ti è piaciuto questo articolo su cosa vedere a Siracusa, ti consiglio di leggere anche:

COSA VEDERE A FAENZA E COSA POTER FARE NEI DINTORNI

COSA FARE A CASTELLAMMARE DEL GOLFO E I LUOGHI DA VEDERE

Se hai qualche domanda da farci scrivici un commento!

La community di Diventa un Viaggiatore è qui per aiutarti ad aggiungere all’interno del tuo schema di vita la parola viaggiare.

Infatti viaggiare, che sia il tuo obiettivo di vita principale o che sia un tuo obiettivo secondario, è una delle cose più belle e stimolanti che possiamo fare nella nostra vita.

Ed il primo passo verso la realizzazione di questo grande obiettivo è quello di scaricare la guida 100% gratuita che ti insegna i 7 Step per realizzare il viaggio dei tuoi sogni spendendo poco e trovando il coraggio di farlo senza paura.

SCARICALA ADESSO non perdere altro tempo 🙂

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui