Cosa vedere a Tivoli e cosa fare nei dintorni

Cosa vedere a Tivoli? Tivoli è una bellissima città del Lazio, situata nell’entroterra della campagna romana, alle pendici dei Monti Tiburtini e a pochi chilometri dalla Capitale.

La sua origine sembra essere più antica della stessa Roma (1215 a.C. circa), ed il nome di Tivoli (Tibur Superbum) compare nell’Eneide di Virgilio.

All’ora centro di convergenza tra diversi popoli, ad oggi ospita le ville più belle e famose: Villa d’Este, Villa Adriana entrambe Patrimonio Mondiale dell’UNESCO e Villa Gregoriana gestita dal FAI.

 

Cosa Vedere a Tivoli

Tivoli è stata da sempre meta di poeti, artisti e ricchi aristocratici per le sue bellezze artistiche, che già dall’800 la raggiungevano come tappa del “Grand Tour”.

Il Grand Tour di Tivoli è un viaggio alla scoperta di tutte le bellezze paesaggistiche e culturali che la città sapeva e sa offrire.

Allora che aspetti? Parti anche tu per il Grand Tour leggendo il mio articolo su cosa vedere a Tivoli.

Cominciamo subito:

 

Villa D’Este

Veduta sulle fonte monumentali di Villa d'Este

La villa d’Este di Tivoli è un vero caposaldo delle cose da vedere a Tivoli.

Costruita e voluta nel ‘500 dal cardinale Ippolito d’Este, è un capolavoro dell’architettura rinascimentale, non solo per le stanze della villa, ma soprattutto per i giardini che ospita.

Ti consiglio di cominciare la visita proprio dalle magnifiche stanze della residenza, respirando la storia della famiglia del discendente dei Borgia ed Alfonso I.

Dopo di che, prosegui tra le vie del giardino e lasciati incantare dalla bellezza architettonica dei ninfei, fontane di ogni tipo, ma anche prati ed alberi minuziosamente voluti.

Fontana monumentale dell'organo a Villa d'Este a TivoliLa fontana più famosa in assoluto è la Fontana dell’Organo, capolavoro dell’ingegneria idraulica, infatti la melodia che produce è opera della caduta dell’acqua e relativa aria all’interno delle canne della fontana.

 

Imperdibile è anche la via delle Cento Fontane, o quella del Bicchierone ideata da Gian Lorenzo Bernini.

Non perderti la Fontana di Nettuno con le Peschiere antistanti. Insomma, il mio consiglio è di perderti tra le vie della villa e goderti tutti gli scorci possibili.

 

Villa Adriana

Vista su fontana a ninfeo circondata da statue ed archi di epoca romana - Villa Adriana, cosa vedere a TivoliVilla Adriana è uno dei siti meglio conservati e visitati d’Italia ed è una testimonianza della grandezza dell’Impero Romano.

Voluta dall’imperatore Adriano, edificata tra il 118 ed il 138 a.C. costituita allora da 120 ettari, oggi possiamo visitarne solo 40. È Patrimonio UNESCO dal 1999.

In questa villa, sembrerebbe che l’imperatore Adriano, abbia voluto riprodurre tutti i monumenti e luoghi di interesse che lo colpirono durante i suoi numerosi viaggi.

Pensando a Villa Adriana avrai subito l’immagine del Canopo: il ninfeo di forma ellittica con numerose statue, colonne ed archi.

Questo monumento prende il nome greco da un’antica città Egiziana e rappresenta il Nilo ed il suo estuario.

Vista sul teatro Marittimo di Villa Adriana, con colonne riflesse sul lago artificialeNon perderti il Teatro Marittimo: di forma circolare, sorge su di un’isola artificiale circondato da un bacino d’acqua e da un colonnato (anch’essi circolari).

Sull’isola è stata riprodotta una piccola domus, anche se di dimensioni ridotte, per soddisfare tutte le esigenze dell’imperatore: infatti all’interno troviamo addirittura le terme e le latrine.

 

Villa Gregoriana

Cascata con doppio salto del Fiume Aniene a Villa Gregoriana - Cosa Vedere a TivoliLa nascita di Villa Gregoriana è stata voluta dal papa Gregorio XVI, che, in seguito alla devastazione dell’antica Tivoli, dovuta alle continue esondazioni dell’Aniene, decise di riqualificare il territorio con strutture idrauliche nel 1832.

Il parco si estende in discesa nella valle chiamata Valle dell’Inferno ed è ai piedi della vecchia acropoli romana.

La valle, scavata dal fiume Aniene è profonda 130 metri, e punto d’interesse sono i due salti compiuti dalla cascata.

Non perderti i tunnel scavati nella roccia lungo la discesa nella valle.

 

 

Tempio di Vesta

Collina con alberi; in cima il Tempio romano di vesta. Sotto tunnel scavati nella roccia. Villa Greogoriana

Il tempio di Vesta si trova alla cima dell’acropoli romana.

Questo monumento, che oggi si presenta a pianta circolare, risale al I secolo a.C. ed è dedicato a Vesta, la dea del Focolare ed alle vestali a cui era affidato il culto.

Puoi osservare il tempio da ponte Gregoriano e visitarlo oltrepassando un cancello. È stato da sempre soggetto di numerosi ritratti anche per via della bellezza scenografica in cui è posizionato.

Puoi osservare il tempio anche durante la visita a Villa Gregoriana; dal basso vedrai anche i tunnel scavati nella roccia per la discesa al fiume Aniene.

 

Santuario di Ercole Vincitore

scalinata di un Teatro romano a Tivoli - Santuario di Ercole VincitoreIl Santuario di Ercole Vincitore è un altro punto imperdibile della lista sulle cose da visitare  a Tivoli.

Era dedicato al dio protettore dell’antica Tibur e ricopriva una superficie di ben 3 mila mq alle pendici della città.

La struttura richiese dieci anni di costruzione per via dell’opera ingegneristica che prevedeva: scavare una via coperta per l’antica via Tiburtina e trovare stabilità sui burroni scavati dal fiume Aniene.

 

Quanto Costa visitare Tivoli

Passeggiare tra le strade della città e godere degli scorci dalla vista panoramica è assolutamente gratuito.

Ma se vorrai avere una visione completa della Tivoli culturale e storica, dovrai mettere in conto i biglietti di ingresso alle ville e musei.

Se non vuoi perderti nemmeno un’attrazione c’è un modo per risparmiare.

Puoi acquistare la Tivoli Card: cioè un biglietto cumulativo che ti da la possibilità di visitare più siti di interesse della città tra cui anche Villa d’Este ed Adriana.

 

Come Raggiungere Tivoli

Tivoli è perfettamente raggiungibile da Roma. Puoi scegliere di prendere la metro b fino a Ponte Mammolo e da li proseguire in bus.

Altrimenti puoi optare per il treno da Roma Tiburtina direzione Tivoli.

Altra opzione è, se hai un auto, puoi raggiungere Tivoli dalle vie consolari Tiburtina e Prenestina o anche dalla A24 se arrivi da più lontano.

Se decidi di muoverti su strada tieni conto del traffico!! Queste sono strade molto frequentate, quindi ti consiglio di muoverti prestissimo se vuoi arrivare in tempo a destinazione.

 

Periodo migliore per visitare Tivoli

Tivoli è meta adatta in ogni stagione perché le attrazioni sono sempre aperte.

Il mio consiglio, comunque, è quello di visitarla nelle mezze stagioni.

Camminare a lungo nelle sconfinate ville sotto al sole rovente dell’estate non è il massimo (esperienza vissuta in prima persona).

C’è però da dire che Villa d’Este nel periodo estivo predispone ingressi post tramonto, quindi è un’esperienza che ti consiglio di vivere per godere dell’atmosfera romantica e magica che il luogo sa regalare.

N.B. dopo la pandemia, ti consiglio di guardare i siti officiali dei punti d’interesse per informarti sugli ingressi ed orari che potrebbero variare.

 

Cosa Mangiare a Tivoli

La tradizione culinaria di Tivoli è sicuramente quella laziale, accompagnata da tanto buon vino di uva pizzutella.

Pasta corta dritta ma squadrata con ragù e pecorino - Tipo di pasta tipico di TivoliMa se vuoi assaggiare un piatto davvero tipico della tradizione ti consiglio i Ghiozzi: cioè una pasta corta di tipo squadrata e lineare che al palato risulterà consistente e gustosa, solitamente condita con un buon ragù al pomodoro.

Una volta l’anno i ghiozzi vengono celebrati anche in una sagra tutta dedicata. Mi raccomando non perdertela!

 

Quanto tempo dedicare alle cose da vedere a Tivoli

La città è piena di arte, cultura e storia e dedicarvi solo una giornata sarebbe davvero troppo riduttivo; anche considerando quanto tempo ci vuole per visitare le ville.

Quindi, se vuoi davvero goderti ogni dettaglio ed attrazione di Tivoli, ti consiglio di passarci magari un week-end.

 

Cosa vedere nei dintorni di Tivoli

Tivoli vanta una posizione strategica, essendo ben collegata e soprattutto a pochi km da Roma.

Se vuoi scoprire cosa vedere nei dintorni di Tivoli ti consiglio di vedere il lago di Nemi, oppure i giardini di Ninfa, Anagni o anche Genzano.

Se vuoi spostarti un po’ di più ti consiglio di vedere

Cosa fare a Cerveteri e quali sono i luoghi da vedere

 

Conclusioni su Cosa vedere a Tivoli

Spero che il mio articolo su cosa vedere a Tivoli ti abbia fatto venir voglia di organizzare un bel week-end in questa città meravigliosa a due passi da Roma.

Fammi sapere nei commenti se ti è tornata utile la mia guida, e se magari hai suggerimenti su attrazioni meno conosciute che vuoi farmi scoprire.

 

Ma prima di andare voglio farti un regalo: scarica la lezione 100% gratis sugli 8 trucchi che ti consentiranno di viaggiare a costo zero!

Inoltre per rimanere sempre aggiornati

Iscriviti alla pagina Facebook Diventa un Viaggiatore

Oppure al canale Youtube

Instagram

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui