Viaggiare Low Cost: 26 tips su Come Risparmiare in Viaggio

Non sono nato con le conoscenze che ho ora, da piccolo non avrei mai immaginato di sapere come è possibile viaggiare low cost.

Quando ero bambino e viaggiavo con i miei genitori pensavo che viaggiare fosse davvero costoso e che più lontano andavi, più il costo aumentava.

Poi quando sono cresciuto ho iniziato a capire che non era realmente così e che tutto dipendeva da diversi fattori.

Fino a quando ho dimostrato a me stesso e a tutti quelli che mi seguivano che non serve un capitale enorme per fare un giro del mondo.

Quei fattori, che ho citato prima, in realtà dipendono esclusivamente da te.

Ad esempio con 1500 euro ci si può fare una vacanza di 15 giorni in Sardegna oppure un viaggio di 15 giorni in Giappone, tutto dipende da te e dal tuo stile di vita.

Personalmente non sono interessato al lusso e alla vita da VIP e se neanche tu sei interessato/a a queste cose, sei nel posto giusto!

Infatti di seguito ti dirò come Viaggiare Low Cost fornendoti ben 26 consigli su come risparmiare in viaggio.

 

1) Flessibilità e Organizzazione 

In linea di massima quando sei flessibile è molto più facile risparmiare.

La flessibilità però da sola non basta, ci vuole anche una buona dose di organizzazione, sia prima di partire che durante il viaggio.

Quindi un buon mix tra organizzazione e flessibilità è la chiave che ti permetterà di riuscire a ridurre al minimo gli imprevisti senza però essere troppo rigido nei tuoi schemi.

Questo mix si ottiene solamente viaggiando molto e facendo tanta esperienza ma quando lo trovi risparmiare su tutte le spese non sarà più così difficile.

 

2) La condivisione porta a risparmiare

Un’altra regola fondamentale è che viaggiare è più bello quando si possono condividere le emozioni e perché no, anche le spese.

Condividere le spese di un pasto, di una macchina a noleggio o di un alloggio ridurrà automaticamente l’esborso di denaro.

Attenzione però.

Non puoi condividere il tuo viaggio con chiunque ma solo con le persone con le quali senti di essere realmente in sintonia, altrimenti dovrai dire addio a tutti i lati positivi della condivisione.

 

3) Usa un servizio di trasferimento auto

Se hai bisogno di un’auto per spostarti da una città all’altra in maniera super low cost puoi usare un servizio di trasferimento auto.

noleggio auto a cosa fare attenzioneQuesti servizi servono a spostare le auto a noleggio che sono state lasciate in una città diversa da quelle in cui sono state ritirate.

Spesso non bisogna pagare nulla.

È un concetto relativamente nuovo, quindi questi servizi potrebbero non essere disponibili proprio ovunque, ma vale la pena informarsi una volta che hai stabilito il tuo itinerario di viaggio.

In Italia esiste questa start-up: https://it.driiveme.com/ ti consiglio di darci un’occhiata.

 

4) Usa un servizio di Car Pooling

Non è necessario possedere un’auto per viaggiare low cost.

Visitando i siti web di carsharing come BlaBlaCar, vieni collegato ad altre persone che viaggiano nella tua stessa direzione.

Gli iscritti per registrarsi devono essere verificati ed inoltre c’è anche un sistema di recensioni che ti permetterà di saperne di più sul tuo compagno di viaggio.

 

5) Spostati in autobus

Spostarsi con l’autobus è generalmente più economico che volare.

Viaggiare su un autobus richiede però più tempo, quindi assicurati di averne abbastanza.

L’aspetto positivo è che puoi vedere realmente la nazione che stai attraversando a differenza di quello che faresti con l’aereo.

 

6) Non usare i taxi

Quando sei in viaggio potrebbe venirti la voglia di prendere un taxi per spostarti ma così facendo spenderai un mucchio di soldi.

Se proprio non vuoi usare i mezzi pubblici, quello che ti consiglio di fare è di prenotare una corsa con Uber o Lyft.

mytaxi spostarsi in citta - viaggiare low cost

 

7) Preparati il tuo cibo low cost

Invece di mangiare fuori ad ogni pasto, prenditi del tempo per preparare un panino a pranzo e per cucinarti la sera.

Se alloggi in ostello o in una casa provvista di cucina, usa questo consiglio per ridurre notevolmente le spese.

Per saperne di più:

 

8) No alle Commissioni della tua banca

Spesso le banche addebitano commissioni sulle transazioni effettuate ed elaborate in una valuta estera o che passano attraverso una banca estera.

Il mio consiglio è di trovare una banca che non ti addebita queste noiose commissioni.

Io ad esempio quando sono all’estero non pago nulla grazie a BPM.

 

9) No alle commissioni degli ATM

Se hai bisogno di contanti all’estero e hai il conto in una banca italiana che non ti addebita alcun genere di spesa per prelevare, lo stesso non si può dire degli ATM esteri in cui effettivamente prelievi.

Io ad esempio avendo una banca che non mi chiede alcun costo di transazione per prelevare all’estero devo solo fare attenzione in quale banca estera vado a prelevare i miei soldi.

Infatti se prelevi i soldi in alcune banche, esse ti addebiteranno dei costi, altre no.

Scoprirlo è molto semplice, basta inserire il bancomat, provare a prelevare i soldi e se ti esce una schermata sull’ATM che ti dice qualcosa come: per prelevare i tuoi soldi ti addebiteremo una percentuale del 2%, termina l’operazione senza prelevare e cambia ATM.

 

10) Evita le tariffe di roaming sul cellulare

I viaggiatori esperti spesso acquistano una carta SIM da un fornitore di servizi di telefonia cellulare locale quando arrivano.

Fare la sim card in aeroporto potrebbe risultare più costoso che farlo in giro per la città ma comunque è sempre più economico delle tariffe di roaming.

Copertina FB Connessione internet estero

 

11) Trova un lavoro (o fai volontariato) all’estero

Quando intendi visitare un paese potresti prendere in considerazione l’idea di trovare un lavoro in loco.

Oppure potresti continuare a svolgere le tue mansioni da remoto se possibile.

Inoltre ricordati che molti programmi di volontariato offrono anche alloggi gratuiti o scontati in cambio del tuo aiuto.

 

12) Viaggia in bassa stagione

Sii consapevole che viaggiare in bassa stagione ti aiuterà a risparmiare.

Con un po’ di pianificazione puoi assicurarti di viaggiare in un buon periodo dell’anno senza trovarti in mezzo a sciami di turisti.

 

13) Soggiorna in ostello

Per i viaggiatori esperti questo può sembrare abbastanza ovvio, ma non lo è per chi non ha viaggiato molto.

Dormendo in un ostello non solo stai ottenendo spenderai veramente poco (a volte un letto in ostello costa letteralmente solo un paio di dollari a notte), ma otterrai anche l’autentica atmosfera da backpacker, con ricordi che dureranno tutta la vita.

non sei obbligato a stare in ostello

Per saperne di più:

 

14) Partecipa a delle lezioni gratuite

Tanti ostelli in giro per il mondo offrono lezioni gratuite per i loro ospiti.

Puoi ad esempio calmare la tua anima con un po’ di yoga, imparare a cucinare dei piatti tipici locali o anche prendere una lezione di surf gratuita.

Con un po’ di ricerca è abbastanza facile scoprire quali ostelli offrono le migliori lezioni gratuite per backpackers.

 

15) Avventurati fuori dalle zone turistiche per risparmiare denaro

Durante il mio giro del mondo nel 2018 mi sono reso conto che spesso le attrazioni super turistiche di un paese sono anche abbastanza deludenti.

Arrivi li carico di aspettative e poi ti accorgi che il posto che stai visitando è pieno di gente e non riesci a godertelo al massimo.

Per questo il mio consiglio è quello di andare nelle zone poco battute dai turisti e cercare le vere bellezze di quel luogo con estrema pace.

 

16) I Souvenir: le trappole per turisti

I souvenir sono sopravvalutati, sono le trappole per i turisti che magari invece vorrebbero viaggiare low cost.

Sul serio! Invece di spendere un patrimonio per tornare a casa con una valigia piena di souvenir, concentrati sulla raccolta di ricordi ed esperienze del tuo viaggio.

Questo rende il tuo viaggio molto più felice, le tue valigie molto più leggere e il saldo del tuo conto in banca ancora in verde.

 

17) Prenota in anticipo

Un’altra cosa semplice da ricordare ma davvero efficace è che spesso i prezzi aumentano man mano che la data del tuo viaggio si avvicina.

Per questo la prenotazione delle varie attività, di alloggi o spostamenti, bisogna programmarli almeno con un paio di settimane di anticipo.

 

18) Noleggia una bicicletta

Quando hai bisogno di andare un po’ in giro per la città, noleggia una bicicletta.

Non solo ti consente di spostarti a buon mercato, ma ti tiene anche in forma!

donna in bicicletta - viaggiare low cost

 

19) Usa le mie tecniche per risparmiare sui voli

Ho scritto un articolo dettagliatissimo e super completo che ti spiega come risparmiare sui voli aerei.

Ti consiglio di darci un’occhiata: Come risparmiare sui voli: 15 trucchi e tecniche che DEVI conoscere.

 

20) Fai le tue ricerche

Uno dei più grandi errori che un viaggiatore low cost può fare è quello di affrettarsi nel prendere le decisioni senza prima fare delle ricerche.

Talvolta fare delle ricerche può essere una seccatura, ma ti consiglio di prenderti del tempo (ne basta poco) per informarti.

Questo ti aiuterà a prendere le decisioni giuste.

 

21) Parla con altri viaggiatori

Forse la miglior fonte di conoscenza per risparmiare tempo e denaro sono le informazioni di un viaggiatore low cost come te, che ha fatto quella determinata esperienza prima di te.

Un vantaggio dell’ostello è che troverai sicuramente tantissimi viaggiatori con i quali parlare e con i quali condividere le tue esperienze di viaggio.

 

22) Fai acquisti nei mercati locali

Mangia prodotti stagionali e locali. Vai al mercato locale più vicino e fai li gli acquisti per il tuo pranzo o la tua cena.

Con molta probabilità sarà il cibo più economico e salutare che puoi comprare.

 

23) Viaggia di notte

Un grande vantaggio nel viaggiare di notte, soprattutto quando la tratta da fare è molto lunga, è che puoi risparmiare sulle spese del pernottamento e che di solito i viaggi di notte sono più economici.

Se però la tratta non è molto lunga ti sconsiglio di viaggiare di notte, in quanto una volta all’aeroporto o alla stazione di treni o bus sarà più difficile trovare un mezzo economico per portarti nel tuo alloggio.

 

24) Impara a contrattare

In molte culture è normale contrattare una riduzione del prezzo richiesto. Potrebbe non farti sentire a tuo agio ma è una cosa normalissima.

Attenzione però, contrattare per qualche centesimo di euro con persone evidentemente molto più povere di te, non è proprio una grande azione, quindi prima di contrattare un prezzo osserva la persona.

 

25) Cammina il più possibile

Durante il tuo viaggio ti dovrai trasformare in un camminatore esperto.

È fantastico esplorare le città che non conosci camminando, è un po’ come andare al centro commerciale e vedere tutte quelle vetrine allestite dei negozi.

Inoltre brucerai quelle fastidiose calorie, risparmierai qualche soldo e sicuramente conoscerai gli angoli più nascosti della città che stai visitando.

 

26) Impara la lingua

Conversare nella lingua locale è uno dei più grandi “apri-porte” che esistono quando viaggi.

In alcune destinazioni ad esempio, nei negozi troverai una tariffa locale e una tariffa per i turisti. A volte, semplicemente parlando la lingua locale quando entri nel negozio, ti faranno pagare la tariffa locale.

 

Conclusioni su come viaggiare low cost

Ora che hai scoperto i nostri 26 trucchi per risparmiare sui viaggi, scrivici un commento, dicci cosa ne pensi e perchè no, facci sapere cosa fai tu per viaggiare low cost.

La community di Diventa un Viaggiatore è qui per aiutarti ad aggiungere all’interno del tuo schema di vita la parola viaggiare.

Infatti viaggiare, che sia il tuo obiettivo di vita principale o che sia un tuo obiettivo secondario, è una delle cose più belle e stimolanti che possiamo fare nella nostra vita.

Ed il primo passo verso la realizzazione di questo grande obiettivo è quello di guardare la lezione 100% gratuita che ti insegna gli 8 TRUCCHI CHE TI CONSENTIRANNO DI VIAGGIARE A COSTO ZERO.

SCARICALA ADESSO non perdere altro tempo 😉

Sono un esploratore nato. Da piccolo sognavo di diventare un astronauta per esplorare mondi che nessuno ha mai visto.Nel 2018 ho affrontato un viaggio in solitaria della durata di 9 mesi, in cui ho attraversato il globo fermandomi nei paesi che fin da piccolo sognavo di visitare.In quello stesso anno, navigando sul Lago Titicaca ho iniziato a pensare che avrei voluto aiutare chi ha la mia stessa voglia di esplorare il mondo, ma che è frenato dai vari problemi della vita.Per questo nel 2019 è nata la community di Diventa un Viaggiatore.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui